DIARIO DI VIAGGIO

Prima tappa – FONTEBUONA
 
Lunedì 11 Marzo, dopocena, è iniziato il mio viaggio , la mia campagna di ascolto, nelle varie frazioni di Vaglia, con i loro abitanti, con le più diverse forme di aggregazione dei suoi cittadini, le sue più importanti realtà imprenditoriali
Prima tappa Fontebuona. Complice anche il tempo da lupi – compresa una mezza tormenta di neve al mio ritorno – non è che ci fosse il pienone, e non tantissimi, dunque, i presenti ma molto interessante la chiacchierata che abbiamo fatto. E, comunque, molto utile per me.
Quali i principali problemi emersi, ed a cui va trovata soluzione? Li riassumerei così, schematicamente, per punti.
 
– I marciapiedi e i parcheggi. Questione che, per essere risolta, chiederà una buona dose di inventiva, vista la contraddizione fra loro (se vengono fatti i marciapiedi si riducono drasticamente i parcheggi).
 
– Lo stato di sostanziale abbandono del marciapiede che porta alla stazione, che in estate si riempie d’erbacce e di rovi, e anche la stazione dismessa, che sta diventando una specie di foresta incolta.
 
– Annosa questione è anche il tetto del Circolo (ex scuola elementare), che da più di vent’anni viene tamponato per le continue infiltrazioni d’acqua piovana. Giusto questo fine settimana il vento ha fatto volare via la guaina che era stata messa provvisoriamente sul colmo, portandosi dietro diverse tegole che sono finite sulla pista da ballo (ex pattinaggio).
 
– A differenza di altre frazioni di Vaglia, a Fontebuona non viene mai eseguita una qualche pulizia dei già carenti marciapiedi.
 
– Un problema serio è anche il cimitero di Ferraglia, dove di sicuro i colombari sono ormai esauriti e sono rimasti anche pochissimi ossari.
 
Tutte questioni importanti per gli abitanti, lasciati accumulare, e che invece un piano programmato di interventi da parte del Comune- partendo da quelli prioritari e da quelli di più facile soluzione – avrebbe potuto almeno in gran parte risolvere.
 
Ed è questo l’impegno che mi sento di assumere verso i cittadini di Fontebuona.
 
Naturalmente, non escludo di aver dimenticato o sottovalutato qualche altra segnalazione. Ma sono qua apposta…