DIARIO DI VIAGGIO – 3

Terza tappa – Poggio Conca

Mercoledi’ 13 Marzo, nel viaggio tra le frazioni di Vaglia ho fatto tappa a Monte Morello, dove ho incontrato il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Generale di Monte Morello (COGEMO).

Il CoGeMo si occupa della raccolta e distribuzione dell’acqua potabile a circa 140 nuclei familiari nella frazione Poggio Conca (localita’ Starniano, Poggio Conca, Torrino) e in localita’ Ceppeto nel Comune di Sesto, dal momento che la zona non e’ servita da acquedotto pubblico.

Oltre all’attivita’ statutaria legata alla distribuzione di acqua potabile, il Consorzio si occupa suo malgrado, e per quanto possibile, anche della manutenzione minima della rete viaria, dello spalamento della neve, dello sfalcio del verde etc, essendo la frazione per motivi storici sprovvista di qualsivoglia opera di urbanizzazione pubblica.
I Consorziati lamentano infatti il totale abbandono da parte delle istituzioni, tanto che la Frazione non figura neppura nella bozza del nuovo Piano Strutturale in discussione e il servizio scuolabus e TPL è stato recentamente ridotto significativamente.

Pur riconoscendo la difficoltà nel risolvere da un giorno all’altro la situazione, i cittadini chiedono che l’Amministrazione si faccia innanzi tutto interlocutrice per le problematiche presenti, e venga incontro ai residenti con piccoli ma significativi passi, quali il riconoscere lo stato di vicinale alla viabilità. Altro carenza sentita è lo scarso presidio del territorio e la sicurezza.

Non amo fare promesse, ma ci tengo a rispettare gli impegni, e mi sono fatto carico volentieri di far sì che Poggio Conca sia considerata una Frazione come le altre, e che i suoi problemi siano studiati carte alla mano per capire come sia possibile intervenire su una situazione senz’altro inaccettabile.