25 APRILE. LIBERAZIONE

 

Questo 25 aprile acquista un significato quanto mai attuale, con una chiarissima rilevanza sul piano politico. Si assiste infatti ad una lenta, inesorabile svalutazione di ciò che è stata la Resistenza; presentata o come una mera guerra civile tra “comunisti e fascisti” o come un fenomeno irrilevante, ai fini della liberazione dell’Italia, ottenuta con il solo ed esclusivo contributo delle forze armate alleate. Bisogna dunque fare chiarezza su queste affermazioni. La lotta contro il nazi-fascismo non fu appannaggio di una sola forza politica; le formazioni partigiane garibaldine erano certamente le più numerose e meglio organizzate, ma lo scontro interesso’ tanti partigiani e partigiane che professavano ideali politici diversi dal marxismo. La celebrazione di oggi è la solenne ricorrenza di uno sforzo morale, concreto ed eroico, che coinvolse tutti gli uomini e le donne che si riconoscevano nei comuni valori della libertà e della democrazia. Non perdiamo la memoria.

Guido Sacconi candidato sindaco


A memoria dei Caduti, tra i nostri martiri della Resistenza