E’ UN DOVERE SOSTENERE LE ASSOCIAZIONI CHE LAVORANO PER IL BENE COMUNE

Un dovere per tutti i cittadini, ma soprattutto per un’Amministrazione che abbia a cuore i giovani, il senso di appartenenza a questa nostra comunità, i valori dello stare insieme e della solidarietà.
Per questo facciamo i nostri più sinceri auguri di buon lavoro alla Polisportiva di Vaglia, al suo nuovo presidente Andrea Cialdai ed al loro nuovo Direttivo.

Non abbiamo dubbi che sarà una speranza ben riposta.

A VAGLIA UN PATRIMONIO DI BELLEZZE

Approfittate di qualche domenica o delle festività di Pasqua per fare (o rifare, ne vale sempre la pena) un passaggio all’Eremo di Monte Senario: fondato nel 1234, è uno dei più antichi e famosi d’Italia.
La sua bellezza ed il panorama che da lì si gode hanno pochi eguali.

Un luogo di Vaglia che il mondo ci ammira.

Per chi ha gambe, lo raggiunga con un trekking: sarà spettacolare in mezzo ai boschi e alla natura incontaminata.
I frati ora sono pochi: ma proprio per questo una vostra visita sarà un segno tangibile di gratitudine.

 

SCELGO LA VAGLIA CHE GUARDA AVANTI

I cittadini protagonisti del loro futuro

Conferenza di programma
Sabato 13 aprile
Circolo ARCI di Pratolino

ore 9.30 Registrazione dei partecipanti
ore 9.45 Apertura lavori
ore 10.00- 12.45 Tavoli di lavoro sui punti di programma
ore 12.45 -13.00 Chiusura dei lavori della mattina
ore 13.00 – 14.00 Pranzo a buffet
ore 14.00 – 16.00 Proseguimento dei tavoli di lavoro e conclusioni

Il 26 maggio apriamo una pagina nuova !
Per questo voto ScelgoVAGLIA
Per questo voto Guido Sacconi Sindaco

DIARIO DI VIAGGIO 5

Quinta tappa. Pratolino

Altra serata interessante, giovedì sera a Pratolino, di questa per me preziosa ‘campagna di ascolto’ nelle frazioni e con i cittadini.
Anche a Pratolino la cosa positiva è che la discussione ha spaziato su tutto: dai problemi quotidiani alle prospettive di lunga durata.
Un bel segno di maturità, tra l’altro preceduto da intelligenti proposte che alcuni mi avevano inviato nei giorni precedenti.

Si è parlato di marciapiedi e di acqua piovana, del decoro urbano (i cestini !), del perché con tanto spazio a disposizione non si realizzi un’area cani per i nostri amici a quattro zampe.
Ma si è parlato anche di come risolvere, sopratutto per gli anziani, alcuni problemi che la raccolta porta-a-porta crea.
Di farmacie e di trasporti notturni, e della scuola, un bene fondamentale per il quale deve prevalere il bene primario dei ragazzi, e non altro.
Del parcheggio di Villa Demidoff, legato alla indispensabilità di una migliore valorizzazione del Parco – una risorsa anche economica preziosa – assieme alla Città Metropolitana.

E qui si sono aperti due temi molto importanti.

Il primo. Il futuro istituzionale di Vaglia: il suo attuale isolamento e la necessità di stare invece al passo con i cambiamenti avvenuti in questi anni.
Il secondo, a cui tengo particolarmente, è quello della partecipazione dei cittadini alla vita e alle scelte della città, di cui devono essere protagonisti.

E allora ci sono i referendum, le assemblee, la creazione di luoghi di ritrovo, aiutare e far crescere le associazioni di volontariato sociale, giovanile, sportivo ……
Ma credo si possa fare ancora di più, ma anche di questo ne riparleremo bene, già nella Conferenza di programma di sabato 13, che tra l’altro si terrà proprio a Pratolino.

Naturalmente, come anche per gli altri incontri ringrazio davvero tutti i partecipanti per la presenza e l’interesse al bene comune dimostrato.
Così come ringrazio i tanti che hanno dedicato il loro tempo ed il loro impegno alla riuscita dell’incontro

 


 

Vaglia. Piano Strutturale. La denuncia del candidato a Sindaco della lista “ScelgoVaglia”

SACCONI: “UNA SCELTA GRAVE, INGIUSTIFICABILE E IN PROBABILE VIOLAZIONE DELLA LEGGE “
Consiglio convocato d’urgenza , e consegna degli atti a ridosso della riunione. Le opposizioni (PD e Vaglia Futura) contestano metodo e merito, e la maggioranza instaura nell’Aula un clima da Far West. E si esamina un ricorso alla Magistratura.
COMUNICATO STAMPA

Vaglia, 06.04.19 (C.Ch.) Dopo i fatti avvenuti ieri al Consiglio Comunale di Vaglia, Guido Sacconi, candidato a Sindaco per la lista unitaria di centrosinistra “ScelgoVaglia”, ha rilasciato questa dichiarazione.
Nella giornata di ieri, a Vaglia, si è verificato qualcosa di grave e, al tempo stesso, importante.
Nonostante i comizi elettorali siano già stati indetti, con un decreto governativo e un successivo decreto applicativo del Prefetto di Firenze (22/3/19), l’attuale Sindaco Borchi ha convocato un Consiglio Comunale straordinario per l’esame e l’adozione delle osservazioni presentate al Piano strutturale e al Piano Operativo.
Una convocazione – dunque – più che dubbia sotto il profilo della legittimità, non essendo la pianificazione territoriale riconducibile a quegli atti urgenti ed inderogabili che, solo loro, la legge consente di trattare in fase preelettorale.

In più, ai consiglieri il materiale, copioso e complesso, è stato consegnato in tempi inaccettabilmente vicini rendendo pressoché impossibile quell’esame attento e scrupoloso che la materia richiede. Confermando, con ciò, una concezione dell’assemblea elettiva come passiva cassa di risonanza del volere del Sindaco. Concezione evidentemente condivisa dai consiglieri di maggioranza che hanno ripetutamente, malamente e maleducatamente attaccato i loro colleghi di minoranza che sono invece entrati più volte nel merito, chiedendo spiegazioni e avanzando valutazioni critiche.

Hanno insomma trasformato l’Aula del Consiglio in un saloon da Far West..
Tuttavia, nonostante questo clima avvelenato è stato possibile sospendere il Consiglio e bloccare, per il momento, questa operazione giacché due consiglieri di opposizione, Giovanna Tomada (PD) e Gabriele Baldi (Futura) – cui va tutta la mia stima e solidarietà -hanno giustamente lasciato l’aula facendo venir meno il numero legale, peraltro già eroso dalla assenza di altri due consiglieri facenti parte di quella maggioranza blindata cui sopra ho accennato.
Vedo che il Sindaco ha comunque riconvocato il Consiglio per martedì della prossima settimana, 9 aprile. Con tutta evidenza, se non ci fosse un auspicabile ripensamento in nome della democrazia informata e partecipata, la situazione sarebbe destinata a deteriorarsi ulteriormente anche sotto il profilo legale, obbligandoci a valutare tutte le strade percorribili per invalidare una tale, inaccettabile, forzatura.

Ma la mia domanda, alla quale dubito di ricevere risposta, è questa: perché? Perché questa forzatura? A quale scopo un Sindaco – che peraltro ha deciso di ricandidarsi – intende imporre decisioni così importanti e strategiche all’ultimo minuto dopo un mandato che è durato cinque anni? Per quali scopi? Per quali interessi?

DIARIO DI VIAGGIO 4

Se è vero, come ha scritto qualcuno, che “un uomo che legge ne vale due”, tutti a Vaglia dobbiamo essere grati a Claudia, al suo lavoro fatto con passione e intelligenza.

Claudia Giusti è la responsabile della Biblioteca comunale di Vaglia.
Le ho chiesto di incontrarsi per capire i problemi, la situazione, ma sopratutto come potenziare il ruolo di una istituzione così importante non solo per i nostri ragazzi ma per tutti i cittadini.
Claudia mi ha mostrato i locali della biblioteca e gli spazi esterni, dove in estate vengono proposti spettacoli teatrali.
La biblioteca è piccola, ma ben fornita di libri ed essendo in rete, è collegata con altre strutture e, dunque, è possibile richiedere anche opere che non sono presenti nel catalogo lì disponibile.

Claudia lamenta la scarsità di personale volontario che potrebbe essere coinvolto in attività culturali e con cui si potrebbe ampliare sia il periodo di apertura della struttura assicurando il servizio ad un pubblico più ampio anche proponendo eventi e conferenze.
Sono completamente d’accordo, e con Claudia abbiamo avuto uno scambio cordiale di idee e di proposte che, in futuro, potrebbero essere realizzate.
Naturalmente la mia elezione dipenderà dal libero voto dei cittadini, ma di una cosa siatene sicuri.

Se sarò eletto Claudia non sarà lasciata sola

 

IN PRIMA FILA CONTRO L’ISOLAMENTO!

Ieri sera, Guido Sacconi ha partecipato all’inaugurazione della campagna elettorale di Dario Nardella, candidato a sindaco di Firenze.
 
In prima fila!
 
Fondamentale nei prossimi anni sarà il recupero dei rapporti istituzionali e politici con i nostri vicini, oltre al potenziamento della Città Metropolitana e dei suoi organismi.
 
Buon lavoro Dario, buon lavoro a tutti noi!

LA CAMPAGNA ELETTORALE E’ APPENA INIZIATAE SI SCATENANO GIA’ I TEPPISTI

Da qualche giorno, in alcune frazioni di Vaglia, le locandine di “ScelgoVaglia” -ed anche quelle della lista “Insieme”- vengono regolarmente strappate.

La campagna elettorale sta muovendo i primi passi, ma purtroppo già alcune avvisaglie mettono in guardia dal rischio che si voglia trasformare un civile confronto in rissa e macchina del fango.

Vedremo

 

SEMINARIO “VAGLIA COM’E'”. TRE INTERVISTE

Vi proponiamo tre brevi interviste a Guido Sacconi, e ai relatori Stefano Casini Benvenuti, direttore dell’IRPET e Franco Bortolotti, coordinatore scientifico dell’IRES/CGIL.

Le interviste sono state realizzate durante il seminario, tenuto a Caselline, “Vaglia com’é”, una delle tappe per la costruzione del programma elettorale, la cui conclusione è prevista per il 13 aprile.

 

Prima intervista – Guido Sacconi, candidato a Sindaco:

 

Seconda intervista – Franco Bortolotti, Coordinatore Scientifico dell’IRES CGIL Toscana:

 

Terza intervista – Stefano Casini Benvenuti, Direttore dell’IRPET (Istituto Regionale Programmazione Economica Toscana)