I NOSTRI CANDIDATI!

“SCELGOVAGLIA”. I NOSTRI CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE.
GIOVANI, VOLTI NUOVI, COMPETENZE.
PERSONE INTERESSATE UNICAMENTE AL FUTURO DI VAGLIA

Serenità, soddisfazione, determinazione, ottimismo. Questo il clima che si è respirato nella bella assemblea di presentazione , mercoledì a Pratolino, dei candidati di “ScelgoVaglia” al Consiglio Comunale.
Davvero una bella squadra, di cui essere orgogliosi.
Sopratutto dei tanti giovani e meno giovani che si sono avvicinati ora alla politica in maniera disinteressata, attenti solo al bene comune: perché hanno a cuore Vaglia.

Questi i loro nomi:

  • Sara Aldobrandi (indipendente)
  • Gabriele Baldi (‘Vaglia Futura’)
  • Simona Bargiacchi (‘Vaglia Futura’)
  • Enzo Benvenuti (PD)
  • Giovanni Cresci (PD)
  • Francesco Demi (PD)
  • Serena Franceschini (indipendente)
  • Stefania Lombardo
  • Claudio Pieri (PD)
  • Giovanna Tomada (PD)
  • Camillo Trupia (PD)
  • Daria Viliani (indipendente)


 

 

 

DIARIO DI VIAGGIO 7

Settima tappa. Montorsoli

Interessante la tappa di ascolto a Montorsoli dove i cittadini hanno dato un ottimo contributo di idee al viaggio nel Comune di Vaglia intrapreso poco più di un mese fa.
Si è parlato di temi caldi per il Comune come il Banti, argomento molto sentito, sia per la vicinanza alla frazione sia per la straordinaria capacità attrattiva che la struttura ha avuto negli anni e che potrebbe ritornare ad avere. Gli abitanti di Montorsoli sono stati molto propositivi e hanno sottolineato come sia necessaria prima di tutto la vicinanza delle istituzioni alla base perchè hanno detto: ‘Sono stati i vertici che si sono staccati dalla base e non il contrario’. E questo io lo sottoscrivo ed è uno dei punti su cui più ho insistito nel mio viaggio tra le frazioni: l’ascolto non finirà con le elezioni, ma sarà istituita una struttura permanente a cui i cittadini si potranno sempre rivolgere per proporre i loro problemi e anche, perchè no, illustrare le loro proposte e soluzioni.

Altro problema sentito nella frazione la cronica mancanza di parcheggi e l’assenza di un marciapiede, tutte cose che rendono difficilmente vivibile la zona perchè è praticamente impossibile fermarsi e girare per Montorsoli. Questo comporta una scarsa socializzazione perchè non ci sono luoghi di ritrovo nè, tantomeno, occasioni di incontro.
Infine si è parlato del Parco Demidoff, o Parco di Pratolino come si dice ora, perchè, secondo tutti in quella stanza, è un patrimonio da valorizzare che dovrebbe portare appunto valore aggiunto per tutto il Comune di Vaglia e non essere solo un problema per il numero di auto che girano cercando parcheggio.
Una serata vivace che si è conclusa con un arrivederci a quando torneremo a presentare il programma, speriamo sempre con un pubblico arguto e competente come quello di venerdì sera.

SCELGO LA VAGLIA CHE GUARDA AVANTI

I cittadini protagonisti del loro futuro

Conferenza di programma
Sabato 13 aprile
Circolo ARCI di Pratolino

  • ore 9.30 Registrazione dei partecipanti
  • ore 9.45 Apertura lavori
  • ore 10.00- 12.45 Tavoli di lavoro sui punti di programma
  • ore 12.45 -13.00 Chiusura dei lavori della mattina
  • ore 13.00 – 14.00 Pranzo a buffet
  • ore 14.00 – 16.00 Proseguimento dei tavoli di lavoro e conclusioni

 


Il 26 maggio apriamo una pagina nuova !
Per questo voto ScelgoVAGLIA
Per questo voto Guido Sacconi Sindaco


POLEMICHE IN CONSIGLIO COMUNALE.

La replica di Guido Sacconi

Leggo, con qualche sconcerto, che il sindaco in scadenza, Leonardo Borchi, in una delle sue frequenti peregrinazioni su Facebook, attacca rispondendo alle critiche da noi mosse – una settimana fa, peraltro – alla sua incontenibile determinazione di chiudere in dirittura d’arrivo l’annosa pratica urbanistica del Comune di Vaglia. Cosa, peraltro, portata a termine nella riunione del Consiglio di ieri riconvocato frettolosamente dopo la sospensione di venerdì scorso, dovuta all’assenza di 4 consiglieri (2 di opposizione, certamente e giustamente, più 2 di maggioranza…).
Per parte mia, mi limito ad una domanda molto semplice, di natura banalmente politica. Una domanda che, in qualche modo, non è altro che la riformulazione di quella posta l’altra settimana: se il problema era di consentire al cittadino che lo ha richiesto di poter costruire la sua “capannina per gli attrezzi”, perché si è aspettato tutto questo tempo? Perché, dopo “più di tre anni di lavori” si è aspettato proprio a poco più di un mese dal voto ? E perché, anche fuori dal campo della programmazione urbanistica, non si è fatto praticamente nulla? Compresa la dissipazione delle risorse accumulate o quelle ottenute dalla Regione Toscana – ben 700.000 euro, assegnati e rifiutati ! – per il plesso scolastico del Barellai?


Noi a queste cose, e ad altre di questo tipo, stiamo pensando e progettando per dare già nei prossimi giorni obiettivi precisi. Peccato che, per farle, dovremo riparare ai danni e alle lacune di cinque anni di vuoto. E di chiacchiere. Magari su Facebook.


Ma questo è il prezzo – ed il bello – della politica. Quella vera. Quella che io ho avuto la fortuna di conoscere e praticare. Da Firenze a Bruxelles.

 

DIARIO DI VIAGGIO 6

Sesta tappa. Bivigliano

I cittadini vanno presi sul serio. Questo il monito di cui, con grande soddisfazione, ho avuto conferma anche venerdì, a Bivigliano, in questa sesta tappa della mia ‘campagna di ascolto’.
C’é infatti nelle persone, nei nostri concittadini non solo una generica volontà di partecipazione, dove ogni tanto ci si sfoga e poi tutto turna come prima. Fino al prossimo sfogo.
Ci sono invece intelligenze, idee, proposte, che possono costituire un bene prezioso per l’Amministrazione: che vanno utilizzate e che non possono essere frustrate e lasciate morire.
A condizione, appunto, che siano prese sul serio.
Ora, non è che per forza gruppi di cittadini abbiano necessariamente ragione: ma anche nelle istanze più sbagliate c’é un punto di verità che un Comune deve saper cogliere e trovare una soluzione .
I cittadini, anche quando sbagliano nel modo in cui pongono un problema, pongono un problema vero.
Ma tornando a noi. Certo in primo piano la sensazione dell’isolamento della frazione: cui vanno risolti problemi di servizio pubblico, ma anche – secondo me – trovate anche soluzioni originali e innovative. Non si guida guardando lo specchietto retrovisore .
Si è parlato di caratteristiche ambientali, territoriali, idrografiche. Di evitare ondate di cementificazione. E la cura dell’esistente è prioritaria.
Essendo poi un tema ‘caldo’ , fresco di giornata, appassionata e bella discussione sull’ultimo Consiglio comunale.
Ma questa è un’altra pagina.
Infine, lo so che mi ripeto, ma un grazie sincero a tutti i partecipanti ed al loro contributo.
E in particolare a chi, con lavoro del tutto volontario, ha reso possibile il successo di questa iniziativa.
Grazie a tutti davvero
.

 

E’ UN DOVERE SOSTENERE LE ASSOCIAZIONI CHE LAVORANO PER IL BENE COMUNE

Un dovere per tutti i cittadini, ma soprattutto per un’Amministrazione che abbia a cuore i giovani, il senso di appartenenza a questa nostra comunità, i valori dello stare insieme e della solidarietà.
Per questo facciamo i nostri più sinceri auguri di buon lavoro alla Polisportiva di Vaglia, al suo nuovo presidente Andrea Cialdai ed al loro nuovo Direttivo.

Non abbiamo dubbi che sarà una speranza ben riposta.

A VAGLIA UN PATRIMONIO DI BELLEZZE

Approfittate di qualche domenica o delle festività di Pasqua per fare (o rifare, ne vale sempre la pena) un passaggio all’Eremo di Monte Senario: fondato nel 1234, è uno dei più antichi e famosi d’Italia.
La sua bellezza ed il panorama che da lì si gode hanno pochi eguali.

Un luogo di Vaglia che il mondo ci ammira.

Per chi ha gambe, lo raggiunga con un trekking: sarà spettacolare in mezzo ai boschi e alla natura incontaminata.
I frati ora sono pochi: ma proprio per questo una vostra visita sarà un segno tangibile di gratitudine.

 

SCELGO LA VAGLIA CHE GUARDA AVANTI

I cittadini protagonisti del loro futuro

Conferenza di programma
Sabato 13 aprile
Circolo ARCI di Pratolino

ore 9.30 Registrazione dei partecipanti
ore 9.45 Apertura lavori
ore 10.00- 12.45 Tavoli di lavoro sui punti di programma
ore 12.45 -13.00 Chiusura dei lavori della mattina
ore 13.00 – 14.00 Pranzo a buffet
ore 14.00 – 16.00 Proseguimento dei tavoli di lavoro e conclusioni

Il 26 maggio apriamo una pagina nuova !
Per questo voto ScelgoVAGLIA
Per questo voto Guido Sacconi Sindaco